Codvid-19, i contagi sfiorano i 50 casi, da sabato Malta chiude agli arrivi

 Il Coronavirus atterra a Malta nell’illustrazione di Michele Benincasa per il Corriere di Malta

Sale il numero dei contagiati dal coronavirus 19 a Malta, che stamane ha comunicato dieci nuovi casi che portano il numero complessivo a 48. Parallelamente si irrigidiscono finalmente, ancorché secondo molti tardivamente, le misure adottate dal governo che, oltre a chiudere le scuole a tempo indeterminato, sospenderà tutti i voli passeggeri in arrivo da sabato 21 marzo, mantenendo i trasporti delle merci, dei servizi umanitari e il rimpatrio dei cittadini da e per Malta.

Cresce anche una certa tensione nel Paese a livello politico. Il ministro all’Economia Silvio Schembri in un video Facebook ha chiesto scusa per le parole “infelici” pronunciate ieri in una seduta parlamentare: i lavoratori stranieri che verranno licenziati dovranno lasciare il Paese. Oggi invece Schembri ha parlato di rispetto per i lavoratori a prescindere dalla loro nazionalità e di orgoglio per il fatto di aver aperto le porte agli stranieri e ha anzi lanciato un appello ai locatori affinché abbiano una certa flessibilità nei confronti dei propri inquilini in questo momento difficile.

 Il ministro Silvio Schembri, foto Times of Malta

O ritardi del governo nella gestione della crisi Coronavirus sono stati osservati e valutati dall’accademico ed ex leader di Alternattiva Demokratika Arnold Cassola. E la sua interpretazione non fa sconti all’attuale esecutivo maltese. Il governo di Robert Abela potrebbe infatti aver ritardato la comunicazione e l’attuazione delle misure per consentire un viaggio a Miami via Londra all’ex premier Joseph Muscat. “L’ex primo ministro è partito il 12 marzo, quando il governo aveva già annunciato la chiusura delle scuole e aveva iniziato a fare pressione sui maltesi affinché non viaggiassero” ricorda Cassola, che sui social ha monitorato gli spostamenti del controverso Muscat. “Subito dopo l’atterraggio di Muscat a Malta da Londra questa notte, mercoledì 18 marzo alle 0,40, è stato emesso l’avviso della sospensione di tutti i voli in arrivo a Malta” dice Cassola.

 Il docente universitario Arnold Cassola

Lo studioso sottolinea come la decisione di chiudere a cinque Paesi ma non al Regno Unito sia una mossa per favorire Muscat. “Il fatto di chiudere alla Svizzera, da cui non è arrivato alcun caso di Covid-19, e di lasciare invece che dal Regno Unito continuassero ad atterrare voli è espressione di un abuso di potere”._

Virus a Malta #1 video 11.03.2020
Virus a Malta #2 video 15.03.2020
Virus a Malta #3 video 16.03.2020
Virus a Malta #4 video 19.03.2020
Virus a Malta #5 video 20.03.2020

________

Altri articoli sul covid-19 a Malta:

Sabato, 14 marzo Abela delude, si amplia il fronte delle Cassandre inascoltate
Giovedì, 12 marzo Covid-19, nuove misure, quotidiano italiano lancia petizione
Mercoledì, 11 marzo Sembra di stare sempre un passo dietro al virus
Martedì, 10 marzo I provvedimenti di Abela sembrano quelli di Conte tre settimane fa
Martedì, 10 marzo Coronavirus, Malta sospende viaggi aerei e marittimi per Italia
Domenica, 8 marzo Coronavirus, dissenso in seno al governo maltese
Sabato 7 marzo Covid-19, primi casi a Malta, dopo la bambina anche i genitori
Sabato 7 marzo Italiani a Malta ai tempi del Covid-19
Martedì, 3 marzo Coronavirus a Malta? Non “se”, ma “quando”
Mercoledì, 26 febbraio Coronavirus, Malta adotta misure aggiuntive
Lunedì, 24 febbraio Coronavirus, Malta prende provvedimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *