Covid Malta, decimo morto, Sciacca alla ricerca di un “cluster maltese”

Dopo l’accertamento di un caso di positività al Covid-19 al rientro da Malta e il rilevamento di un possibile cluster, l’emittente radiotelevisiva di Sciacca RMK si chiede perché l’isola sia diventata un luogo a così alto rischio di trasmissione del virus, dopo la buona gestione iniziale.

Il collegamento con RMK del 22 agosto  Continua a leggere

Passato Ferragosto, il covid torna nel radar del Governo maltese

Superato col Ferragosto il climax delle vacanze estive, anche il Governo maltese può tornare ad ammettere che sì, un problema c’è. E annuncia nuove misure attraverso il ministro della Salute Chris Fearne e la soprintendente alla Salute pubblica Charmaine Gauci. Sono loro infatti a farsi carico delle cattive notizie e delle limitazioni, e lo fanno attraverso la mascherina. Il premier Robert Abela sembra invece essere la persona del va tutto bene e de le onde sono nel mare, e il suo compito sembra prevedere una comunicazione senza mascherina, per trasmettere una maschia sicurezza alla popolazione.

 Chris Fearne e Robert Abela (che si toglieva la mascherina quando doveva parlare) durante una conferenza stampa nella prima parte del mese  Continua a leggere

Malta, il Covid torna a fare paura, ma non abbastanza

Dopo una gestione tutto sommato buona della crisi coronavirus, la situazione a Malta rischia di sfuggire di mano. L’apertura al turismo e la ripresa delle attività connesse, come prevedibile, rischia infatti di vanificare gli sforzi fatti finora.

 La tabella quotidiana di aggiornamento reperibie sulla pagina Facebook del ministero della Salute maltese saħħa  Continua a leggere

A Check Point “Fiore d’agave, fiore di scimmia”, ma anche Molto Malta

Il romanzo Fiore d’agave, fiore di scimmia e le isole, ma anche i migranti, la pandemia da coronavirus, i bonobo, il divario fra il Nord e il Sud Italia e questo blog.

  Continua a leggere

Scendono i casi attivi a Malta, ma l’R0 torna sopra il livello critico

Con i 7 nuovi casi comunicati oggi, le isole maltesi raggiungono e superano il numero complessivo di 500 contagi da covid-19. Ci sono quindi 503 contagi, con 5 morti e 434 guariti che fanno scendere il numero di casi attivi a 64. Il numero dei test condotti è 43.397, quasi il 10% della popolazione maltese, precisamente 9,8%, secondo i calcoli di Worldmeters.

 Vista di Gozo, dove dal 4 maggio è tornato possibile recarsi da Malta  Continua a leggere

Covid, un solo caso domenica ma per calo tamponi, il dramma dei migranti

L’unico caso di Covid 19 registrato con le analisi concluse nel corso delle notte fra sabato e domenica porta il totale dei contagi noti a 427, di cui tre morti e per fortuna ben 118 guariti. Quindi i casi attivi appurati sono 306 e in due di questi casi i pazienti sono in terapia intensiva.

  Continua a leggere

Coronavirus, Malta sospende viaggi aerei e marittimi per Italia

Dopo il rilevamento del quarto caso maltese di covid-19 e l’annuncio delle drastiche misure adottate dal governo italiano per contenere il virus, anche La Valletta si è decisa: ogni tipo di trasporto passeggeri, via mare o via aerea, tra Malta e l’Italia è stato sospeso con effetto immediato. I casi sono nel frattempo saliti a cinque.

 Mappa delle destinazioni europee. Il-Bizzilla, rivista di bordo di Air Malta  Continua a leggere

Coronavirus, dissenso in seno al governo maltese

Dopo la conferma dei primi tre casi di covid-19 a Malta, c’è dissenso fra il ministro della Salute Chris Fearne e il primo ministro Robert Abela. Invece di fare tesoro dell’esperienza dei vicini italiani – l’Italia è adesso in ginocchio a causa della diffusione del virus – Abela sembra insistere nel suo denial, la negazione della gravità di questa epidemia che potrebbe far collassare il sistema sanitario maltese, rifiutandosi di fermare i voli dal nord Italia.

 Robert Abela e Chris Fearne, foto MaltaToday  Continua a leggere

Covid-19, primi casi a Malta, dopo la bambina anche i genitori

Era solo questione di tempo, si sapeva. Ma è bastato a fare scattare nuovamente l’assalto ai supermercati, come riportano le testate maltesi.

Stamane era stato ufficializzato il primo caso di Covid-19 a Malta: si tratta di una dodicenne italiana adesso ricoverata al reparto malattie infettive dell’ospedale statale, il Mater Dei. La bambina era tornata sull’isola dal Trentino con la famiglia martedì scorso via Roma. Nel pomeriggio è stato comunicato che anche i genitori sono risultati positivi al tampone.  Continua a leggere