Arrestato presunto mandante in caso Caruana Galizia

Questa mattina il proprietario della società offshore 17 black e direttore della centrale elettrica di Electrogas, Yorgen Fenech, è stato arrestato mentre tentava di lasciare Malta a bordo del suo yacht di lusso appena al largo di Portomaso.

  Il ycoon Yorgen Fenech, foto Times of Malta  Continua a leggere

Altro arresto in inchiesta Caruana Galizia

Per gli ultimi ulteriori sviluppi sul caso, leggi:

Arrestato presunto mandante in caso Caruana Galizia

Arrestato un presunto intermediario nell’organizzazione dell’attentato che uccise due anni fa la giornalista Daphne Caruana Galizia, un arresto che avviene a qualche giorno dalla discesa in piazza della società civile maltese contro partito trasversale dei corrotti. Una protesta apartitica nelle intenzioni degli organizzatori, la ong Repubblika e del movimento Occupy Justice, che aveva definito “patetico” qualunque eventuale tentativo dei partiti di strumentalizzare la protesta, nonostante la presenza di una forte componente di una corrente del PN e l’adesione delle formazioni minoritarie Alternattiva Demokratika e Partit Demokratiku.

 La protesta di sabato 16 novembre  Continua a leggere

L-interdett, la Chiesa chiede scusa

A Malta tutto è politica. I due principali partiti, di fatto gli unici due che si avvicendano al governo dell’isola, riflettono quasi nettamente la realtà del Paese, proiettandosi in quasi ogni aspetto della vita quotidiana, dalla lingua che si parla (il maltese o l’inglese) alla squadra per cui si tifa, alle scuole che si scelgono per i propri figli.

 E’ severamente proibito discutere di qualunque argomento politico. Cartello affisso in un bar di Lija

Continua a leggere

Due anni dalla morte di Daphne Caruana Galizia

Essere riuscite a tenere un blog su Malta per quasi sei mesi senza parlare di lei – se non citandola in un paio di occasioni – è stato certamente difficile e strano. Lungi dal pensare che fosse stato detto tutto quello che poteva essere detto, tanto più che tra i lati oscuri della vicenda restano ancora da chiarire i mandanti dell’omicidio, ho fatto un passo indietro davanti alla complessità del personaggio. Una complessità che i maltesi con cui mi è capitato di parlarne mi hanno sempre comunicato attraverso le reazioni emotive più disparate. Oggi però, nel secondo anniversario del suo assassinio è impossibile fare a meno di trattare l’argomento.

 Daphne Caruana Galizia. foto dal sito di International Federation of Journalists  Continua a leggere

Le disavventure maltesi di Anthony Burgess

Un giorno del 1968, quattro anni dopo la proclamazione dell’indipendenza di Malta dall’Impero britannico, Anthony Burgess vende due sue proprietà inglesi e si trasferisce sull’isola. Parte in furgone, la moglie Liana Macellari al volante, e attraversa l’Europa per arrivare in Sicilia, dove s’imbarca per l’ex colonia. È parte di un’ondata di celebrità britanniche che lasciano il Paese per sfuggire al fisco, a una tassazione appena introdotta da Londra per i redditi più alti.

 foto: The International Anthony Burgess Foundation

Burgess prende casa a Lija, uno dei cosiddetti Tre Villaggi, probabilmente il più bello, nell’entroterra maltese. Il soggiorno dell’autore di Arancia Meccanica a Malta non è però dei più semplici.  Continua a leggere

Imperium Europa, il volto nero di Malta

Due soldati maltesi sono stati arrestati e dovranno rispondere all’accusa di omicidio per l’uccisione dell’ivoriano 42enne Lassane Cisse Souleyman e a quelle del tentato omicidio di altri due migranti africani lo scorso 6 aprile. Si tratta del primo assassinio collegato a un dichiarato movente razzista a Malta, ma emergono adesso con maggiore chiarezza collegamenti a precedenti atti di violenza. La polizia sta Continua a leggere

Molto Malta

Sembra esserci un vuoto nella consapevolezza di molti italiani riguardo a una nazione vicinissima, è un Paese molto piccolo e storicamente molto povero che però negli ultimi anni si è portato fra i primi in Europa per crescita annua del Pil. Una crescita basata prevalentemente sulla fiorente industria del gioco d’azzardo on line e su una fiscalità agevolata.


Prete camminante per le strade di Gozo 

Una lacuna, quella su Malta, che è emersa in tutta la sua profondità quando la cronaca ha iniziato a occuparsene per via del delitto di Daphne Caruana Galizia, un crimine raccontato con difficoltà data la complessità della questione e anche quella della società maltese.

Molto Malta si propone di raccontare – nel suo piccolo – curiosità, avvenimenti e storie legate al piccolo Stato insulare.

[Foto dell’autrice tranne quando diversamente indicato]